Mangiar tra i masi in Trentino-Alto Adige

Il Trentino-Alto Adige si dipana tra grandi vallate e montagne

Il Trentino-Alto Adige si dipana tra grandi vallate e montagne, le Dolomiti, meta splendida in tutte le stagioni. D’inverno è d'obbligo un bel giro sulle piste da sci o da fondo, nel resto dell'anno si possono praticare lunghe camminate. E si sa: il movimento all'aria aperta mette appetito per cui, tra un sentiero e l'altro, in posti sperduti o conosciuti, si possono ritrovare tantissimi masi di montagna.
E quali posti migliori per gustare l'antica cucina “povera” del Trentino-Alto Adige?

I masi, trasformati in agriturismi o rifugi, sono caldi e accoglienti, hanno pareti di legno, travi a vista, meravigliose Stube, immancabili tendine quadrettate bianche e rosse, sedie decorate.
In questi posti si gusta una cucina autentica, preparata con ingredienti locali dall’orto o dalle fattorie vicine. Insomma meno di chilometro 0.

Qui inizia un vero e proprio viaggio nei sapori…
Antipasti a base di salumi, speck, luganega, mortandela e formaggi di malga, accompagnati pane nero appena sfornato o schüttelbrot, pane croccante a base di farina di segale.

Come primi piatti ci si destreggia tra canederli, schlutzer (ravioli agli spinaci), pappardelle al ragù di cervo, polenta, strangolapreti, zuppe, minestre di verdura e piatti a base d'orzo, il cereale di montagna.
Tra i secondi si possono apprezzare piatti di carne e selvaggina, come i medaglioni di cervo e il capriolo in umido, o piatti di pesce d'acqua dolce.

Se capitate in Trentino-Alto Adige in autunno chiedete lo schlachtplatte, un ricco piatto di origine tedesca con crauti e salsiccia, oppure un torggelen, il menù tipico annaffiato dal mosto di vino, che si conclude con dolci e castagne arrostite.

A fine pasto, tra tante torte, regna sovrano lo Strudel di mele, magari con un bicchierino di grappa prodotta localmente.

Un altro classico dei masi, è la tipica merenda tirolese.
Prima di tornare a valle, ci si ferma a gustare un piatto di affettati e kaminwurst, salsiccia secca affumicata, formaggio di malga, rafano e cetriolini oppure un kaiserschmarren, una frittata dolce spezzettata con marmellata di mirtilli rossi.

È una tradizione che va rispettata: dopo aver respirato aria pulita e aver esplorato la montagna, ci si può abbandonare a tutte queste bontà, magari bevendo un genuino succo di sambuco, prodotto dalla padrona di casa.

Siete pronti a scalare la montagna?
Noi abbiamo già gli scarponi ai piedi!


#ViagginelGusto #DeRica #viaggioinitalia #RicetteDeRica

Leggi anche..

News

Lombardia fa rima con poesia

Una regione grande e ricca di attrattiva, che iniziamo a scoprire da Bergamo e Brescia, distanti ma unite

Show more news