Lombardia à la carte

La cucina lombarda è molto variegata, famosa per l'utilizzo di alimenti quali burro, riso, polenta, insaccati e formaggi.

Mantovana, pavese, comasca e brianzola, varesina, bergamasca e valtellinese.
La Lombardia offre un’infinità di suggestioni e prelibatezze enogastronomiche che fanno grande la sua cucina.
La percorreremo in lungo e in largo alla scoperta dei suoi gioielli e imperdibili sapori.

Di zucca in zucca” eccoci Mantova, terra dei Gonzaga, celebre per splendidi borghi ed edifici monumentali come Palazzo Te e Palazzo Ducale. Qui trionfano pane e cultura, dagli imperdibili tortelli di zucca al Festivaletteratura di fine estate.
La vicina Cremona è celebre per la tradizione liutaia. Se proprio non potete acquistate un violino come souvenir, cedete almeno al tipico torrone o alla torta Bertolina di Crema prima della tappa a Lodi, dove ammirare le palazzine liberty e l’imponente Cattedrale Vegetale di Giuliano Mauri, realizzata con 108 alberi nell’Area ex Sicc.

A Pavia potrete perdervi per strade eleganti e viuzze che separano il Castello Visconteo dal Duomo e dalla Certosa, senza trascurare le cantine dell'Oltrepò Pavese dove vi aspettano interessanti degustazioni di vino.
Incontro fra la cultura romana e rinascimentale, Brescia vi affascinerà per le architetture e le atmosfere. Dopo la tappa al Parco Archeologico e un selfie in Piazza della Loggia, proseguite verso la Franciacorta. Per stuzzicare l’appetito Millesimati e Satèn, prima di un ottimo manzo all’olio di Rovato, il cappello del prete cotto per almeno tre ore con acqua, acciughe, olio, aglio, cipolle e servito con polenta.

A Milano, città metropolitana vitale e glamour, affidatevi ai classici: risotto alla milanese con òss büs (ossobuco), cotoletta alla milanese preparata con costolette di vitello con l'osso e michetta, tipico pane meneghino. Per smaltire le calorie, potrete passeggiare fra i tanti luoghi culto della città: Porta Nuova e Corso Como, Brera, Quadrilatero della Moda, Navigli e Tortona.

Chi desidera scappare dalla città può fare tappa a Villa Reale di Monza dove visitare il suo meraviglioso roseto e di lì raggiungere il lago di Como e le sue meravigliose località affacciate sull’acqua, Laglio, Cernobbio, Varenna e isola di Bellagio. Qui consigliamo di imbarcarvi su un battello per raggiungere Lecco navigando sulle placide acque, da cui ammirare ville e giardini meravigliosi. Una volta a Lecco non perdete il borgo di Pescarenico, teatro dei “Promessi Sposi” di Manzoni. Nei dintorni potrete assaggiare specialità a base di pesce di lago, ma anche piatti robusti tipici della Brianza lecchese come la cazzoeula o casöla, stufato di verze e maiale.

Varese, “città giardino”, permette di coniugare arte, storia e natura in modo magistrale. Dopo la visita al centro storico e al Sacro Monte, lasciatevi tentare da anolini ripieni, riso con i fegatini e ossobuco con crema di asparagi. Salendo verso nord ci si imbatte, secondo Stendhal, nel «più bel luogo della terra», Bergamo, uno scrigno di tesori cinto da mura risalenti alla dominazione veneziana. Dopo aver soddisfatto i piaceri estetici e dello spirito, consigliamo di assaggiare il timballo di riso al pomodoro e i casoncelli, pasta ripiena con carne di manzo e maiale tritata con burro fuso, salvia e pancetta, il salame della bergamasca e formai de mut (alpeggio) dell’Alta Val Brembana, innaffiati da un bel calice di Valcalepio DOC.

Salendo in Valtellina si resta colpiti da vertiginose vigne cinte da muretti a secco, un terroir unico dove regna sovrano il Nebbiolo delle Alpi. Qui una tappa è d’obbligo per assaggiare i vini tipici della coltura eroica, Sforzato, Grumello, Sassella, magari accompagnati da pane di segale e formaggi tipici come bitto e casera e un assaggio di slinziga, insaccato di carne bovina simile alla bresaola. Da non perdere i pizzoccheri, una sorta di tagliatelle alla farina di grano saraceno conditi con burro fuso, aglio, salvia e formaggi. E per finire un calice di Braulio, amaro tipico a base di erbe.

La nostra valigia è pronta. E la vostra?


#ViagginelGusto #DeRica #viaggioinitalia #RicetteDeRica

Leggi anche..

News

Mare e montagna… in Emilia Romagna!

Dagli Appennini al Po, passando dalle campagne per giungere al mar Adriatico, l’Emilia Romagna propone un’esperienza unica all’insegna di gastronomia, arte, cultura e divertimento.

Show more news