Irresistibile Piemonte

Dalle Langhe al Monferrato fino alle innevate cime delle Alpi, alla scoperta dei tesori culinari piemontesi

Il nostro viaggio all’insegna delle prelibatezze locali prosegue in una regione importantissima per la storia del Bel Paese, laddove tutto ebbe inizio per la nostra Italia: il Piemonte.

La cucina di questo territorio è variegata e raffinata, famosa in tutto il territorio nazionale e all’estero soprattutto per l’utilizzo di prodotti pregiati come il tartufo d’Alba o le nocciole.

Ma non fermatevi alle apparenze! La tradizione culinaria piemontese è un omaggio alla genuinità e alla sostanza… lo dimostra l’attenzione particolare nella preparazione degli antipasti, vero cavallo di battaglia della cucina settentrionale: dagli involtini di cavolo o verza, carne all’Albese, pinzimonio di ortaggi, vitello tonnato, tartare di Fassona, o ancora budini salati, tra cui il famoso Tartrà, proseguendo con insalata russa, giardiniera e un’infinita gamma di bruschette (le nostre preferite? quelle condite con taleggio e noci). Non stupitevi dunque se, invitati a un pranzo nella bella Torino, vi ritroverete a fare i conti con oltre 30 assaggi di antipasti caldi e freddi!

Per gli amanti del carboidrato, niente panico: in tutto il Piemonte potrete gustare primi da favola, come gli Agnolotti del Plin, una pasta ripiena di forma rettangolare tipica della zona di Alessandria e Asti, gli gnocchi al gorgonzola o i prelibati risotti arricchiti da una spolverata di tartufo.

Il brasato al Barolo è il re indiscusso dei secondi piatti, preparato con carne di bovino marinata nel celeberrimo Barolo, uno dei vini piemontesi più amati e apprezzati. Nella zona del Monferrato, invece, potrete gustare un ottimo bollito, o il coniglio in umido accompagnato da succulenti peperoni.

Se siete dei fan dell’aperitivo post-lavoro, il Piemonte è la terra che fa per voi! Il momento felice e conviviale in cui le persone si ritrovano in locali tipici per chiacchierare assaporando un buon calice di vino, accompagnato da stuzzichini e finger food, fonda sicuramente le sue origini nell’antica tradizione provinciale e contadina del Piemonte quando i contadini, prima di cena, consumavano una merenda che le mogli confezionavano in un fagotto, la “marenda ant el fassolet”, contenente diversi formaggi, pane, salumi e vino, da gustare al tramonto seduti tra i campi parlando della propria giornata, prima di riunirsi a tavola in casa con la famiglia.

Pronti per la scorpacciata?
Noi abbiamo già appetito!


#ViagginelGusto #ViaggioInItalia #DeRica #RicetteDeRica  

Leggi anche..

News

Mangiar tra i masi in Trentino-Alto Adige

Il Trentino-Alto Adige si dipana tra grandi vallate e montagne.

Show more news